MESSICO, VILLA PRIVATA

L'architettura di questa incantevole villa privata è stata progettata dallo studio messicano Serrano Monjaraz e presenta un interessante progetto giocato sulla fusione di volumi nitidi e l’impiego di materiali ricercati quali il travertino scelto per la facciata esterna e le pareti interne, un pregevole marmo dalle striature ambrate per i pavimenti ed infine legno di noce per i soffitti e i pavimenti delle camere da letto.

L’obbiettivo era di ottenere uno stile al di là del tempo e delle mode combinando elementi diversi, ma mantenendo un’atmosfera calda ed accogliente.

Il progetto di interior è stato sviluppato dal prestigioso studio KM Interiores che ha raccolto la sfida della committenza nel realizzare spazi curati in ogni dettaglio, esaltando le caratteristiche dell’architettura. La villa ha molti spazi conviviali in cui godere della compagnia di familiari ed amici. Presenta infatti quattro spazi living, quattro camere da letto e due sale da pranzo.

Per il primo spazio living adiacente alla sala da pranzo sono stati scelti due divani Adda rivestiti con un tessuto materico dai toni grigi con cuscini decorativi di colore azzurro polvere. Completano la sala dei tavolini Fly sia con top in marmo Calacatta Oro che in legno noce Canaletto. Due poltrone Hera e la panca Magi offrono ulteriori sedute su cui rilassarsi.

Per il secondo soggiorno caratterizzato da un’atmosfera più intima e famigliare è stata scelta un’ampia composizione del divano Groundpiece disegnato da Antonio Citterio. La parete è adornata con la preziosa libreria Infinity che dà vita ad un elegante gioco di pieni e vuoti.

Interior design: KM interiores

Architecture: Serrano Monjaraz Arquitectos