Presentazione della collezione MOOD nel flagship store FLEXFORM Chelsea Harbour, Londra.

Lo showroom FLEXFORM Chelsea Harbour a Londra, inaugurato nel 2009, raddoppia la sua superficie espositiva e presenta un progetto di allestimento appositamente studiato per contestualizzare e valorizzare la nuova collezione Mood di FLEXFORM. Intima e ricercata, questa è l’atmosfera evocata dalla collezione FLEXFORM Mood. Ambienti caldi e sofisticati nei quali materiali preziosi, tessuti cangianti e forme morbide suggeriscono “ An Intimate Look”, come recita il claim che ben sintetizza l’esperienza sensoriale suscitata dal mondo Mood. Il prodotto si colloca in un’area di gusto tra il decò e il retrò, mantenendo tuttavia un’allure da “collezione di memoria”,  ripensata in un contesto contemporaneo che la rende accessibile ed attuale.

Il progetto di interior - a cura del Design Center FLEXFORM - ha declinato l’immagine realizzata dall’architetto Antonio Citterio per lo spazio FLEXFORM al Salone del Mobile, mentre per lo spazio dedicato alla collezione Mood, sono stati riproposti i motivi caratterizzanti il mood elaborato dal direttore artistico Stefano Gaggero. I prodotti  della Collezione Mood 2017 sono stati disegnati da Roberto Lazzeroni, che proprio quest’anno celebra  dieci anni di collaborazione con l’azienda. Divani, poltrone, tavoli, sedie, letti e complementi pensati e progettati per dare vita a ad ambienti ricchi di calore ed intimità,  un accogliente nesting-refuge che offre un riparo dal clamore esterno. Nel flagship store FLEXFORM Chelsea Harbour è possibile trovare oggi una proposta completa, che consente di comprendere e apprezzare pienamente il design,  lo stile e la qualità che caratterizzano tutti i prodotti a marchio FLEXFORM.

Lo showroom FLEXFORM Chelsea Harbour, ampliato e completamente rinnovato,  consolida così la sua posizione di punto di riferimento per architetti, clienti e trendsetters della capitale britannica, a buon diritto considerata una finestra permanentemente aperta sul panorama del design globale.